LA GIURIA

Isabella Di Cola

Si è laureata in Performance Interdisciplinare, Regia, Recitazione, Semiotica presso BA (Hons) in Performinfg Arts presso la Univesiry of North London. Ha effettuato corsi di perfezionamento: EU Funding Research & Administration – Directory of Social Change, London, Corso di Site-Specific Work – London Arts Council, Corso di perfezionamento per Operatori Culturali presso la Fondazione Fitzcarraldo di Torino. Ha lavorato per Royal Albert Hall, Kensington Gore, London, SW7 2AP. Come Docente del modulo di ‘Theatre Skills’ per gli studenti del secondo anno di corso del BA (Hons) in Performing Arts per London Metropolitan University, 277-281 Holloway Road, London N7 8HN. E’ stata Ideatrice e coordinatrice dei progetti di Teatro in Educazione – Regia spettacolo finale nelle scuole: Scuola elementare statale Carlo Collodi di Anzio (Roma); Scuola elementare statale Guglielmina Ronconi, Roma; Scuola media Orazio Flacco di Anzio (Roma); Istituto Tecnico Commerciale ITIS di Nettuno (Roma); Liceo scientifico Innocenzo XII di Anzio (Roma). Ha avuto la Direzione artistica e organizzativa dei Rifrazioni – Festival Internazionale delle arti performative, visive e musicali. Ha gestito e coordinato le tournee per HOGHE & SCHULTE GBR – Hansallee 103, D40549 Dusseldorf in Europa, Asia e Sud America; responsabile distribuzione Italia e UK. Oggi è responsabile programmazione danza e teatro contemporaneo; progettazione e coordinamento progetti speciali e progetti Europei; responsabile del networking internazionale; responsabile progetti Alternanza Scuola Lavoro per Circuito Multidiscilinare della Regione Lazio – A.T.C.L. Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio.

Claudio Ruggiero

Si è laureato in Lingue e Letterature Straniere all’Istituto Universitario Orientale di Napoli, città dove negli anni ’80 ha condotto in alcune radio libere dei programmi culturali. Trasferitosi a Latina negli anni ‘90, collabora con le riviste Il Quadrante, Anteprima Sport e il quotidiano Il Tempo. Per l’I.C.I.T (Istituto di Cultura Italo-Tedesca) di Latina ha ideato e presentato rassegne di film e di teatro. E’ stato radiocronista di basket per Radio Immagine, per la quale ha anche condotto un programma di interviste a personalità dello spettacolo. Nei primi anni Duemila ha realizzato videointerviste culturali per il sito web Parvapolis.it. Dal 2007 scrive su Latina Oggi articoli culturali e recensioni teatrali.

Mascia Musy

Attrice di teatro, debutta adolescente con Bambini cattivi di Enrico Vanzina per la regia di Aldo Terlizzi e prosegue la sua intensa attività per oltre trent’anni dando vita a numerosissimi personaggi di spettacoli di successo, tra cui La Lezione, Senilità, L’Idiota, La Certosa di Parma, Medea, Anonimo Veneziano, Il Trionfo dell’Amore. Ha lavorato con registi come Eimuntas Nekrosius, Giuseppe Patroni Griffi, Luigi Squarzina, Giancarlo Cobelli, Antonio Calenda, Egisto Marcucci, Gigi Dall’Aglio, Marco Mattolini, Luca De Fusco, Emanuela Giordano, e moltissimi altri. Con Nekrosius nel 2002 è “Sara” nella memorabile edizione di Ivanov, interpretazione per la quale ottiene due nomination come migliore attrice non protagonista, al premio Ubu e al premio Eti-Olimpici del Teatro. Con la Giordano nel 2003 è Etty Hillesum in Ascoltami bene, monologo tratto dai diari e le lettere della scrittrice olandese morta ad Auschwitz nel ’43, per il quale nel 2005 vince il premio Fondi La Pastora, oltre ad ottenere la nomination come miglior monologo al premio Eti-Olimpici del Teatro. Nel 2006 è La locandiera di Goldoni con la regia di Cobelli, la sua “Mirandolina” riceve la nomination all’Ubu come migliore attrice protagonista. Nel 2007 ottiene la nomination al premio Golden Graal come migliore attrice per Alice delle Meraviglie. Nel 2008 è protagonista dell’Anna Karenina di Nekrosius, interpretazione che le fa vincere tre premi di prestigio come migliore attrice dell’anno: il Gassman, gli Olimpici del Teatro, e l’Ubu, oltre a la nomination al Golden Graal. Dal 2009 è direttore artistico della rassegna romana di teatro civile Storie necessarie. Nel 2010 porta in scena Love da un racconto di Susanna Tamaro, interpretazione per la quale riceve la nomination come miglior monologo a Le Maschere del Teatro, ed è Andromaca per il Ciclo dei Classici all’Olimpico di Vicenza. Nel 2011 interpreta l’Antigone di Anouilh e La Tana di Kafka. Nel 2012 è protagonista di Trovarsi di Pirandello per la regia di Vetrano e Randisi, interpretazione che le è valsa la nomination come miglior attrice al premio le Maschere del Teatro, è interprete de L’Amante di Pinter e del famoso monologo La voce umana di Cocteau. Per il Napoli Teatro Festival sempre nel 2012 realizza il suo progetto A bocca piena spettacolo corale sul tema dell’orrore degli allevamenti intensivi, mentre per la stagione 2013/2014 è la protagonista de La Bisbetica domata per la regia di Andrej Konchalovskij. Nel 2015 inaugura la stagione del Nuovo Teatro Stabile Nazionale di Napoli con lo spettacolo In memoria di una signora amica in occasione del decennale della scomparsa dell’autore e regista Patroni Griffi. A seguito di un seminario su Ibsen svolto nel 2015 insieme a Emanuela Giordano, debutta nel 2016 nello spettacolo Quartetto Casa di bambola. La stagione teatrale 2017 l’ha vista impegnata nell’Orestea di Luca De Fusco e in Un tram che si chiama desiderio nella parte di Blanche, regia del cileno Cristiàn Plana. Nel 2018, in omaggio a 40 anni dalla morte della Divina Callas, porterà in scena lo spettacolo Master Class per la regia di Stefania Bonfadelli.
Anche in televisione debutta adolescente, nell’Isola del Gabbiano per la regia di Nestore Ungaro e nella mini serie Boccaccio & C di Grytzko Mascioni. E’ poi una delle protagoniste del Buio della Valle di Giuseppe Fina e di Quei trentasei gradini di Luigi Perelli. E la ritroviamo ancora in Una donna per amico di Rossella Izzo, in Fine secolo di Gianni Lepre, in Ombre di Cinzia TH Torrini, e in Assassine di Duccio Forzano. E’ stata produttrice per Rai2, oltre che protagonista, di Coriandoli peccaminosi di Ludovica Marineo. E conduttrice di Canal grande la rai che vedrai in onda sulle tutte e tre le reti della Rai. Unica significativa esperienza cinematografica nel 2011 in Balla con noi di Cinzia Bomoll, dove interpreta la severa insegnante di danza. Ha collaborato attivamente anche con RadioRai, firmando con la Marineo il programma Intimità, e interpretando numerosi personaggi di grandi sceneggiati radiofonici.
Altre attività per il cinema, la tv e la radio su www.masciamusy.it

Il progetto è realizzato con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio

Comune di Aprilia (LT) - III Settore Istruzione, Cultura e Sociale - Servizio Politiche Giovanili
Tel. 0692018632 - d.zeppetella@comunediaprilia.gov.it - www.cortodopera.it

Comments are closed.